Mezzano Romantica – 11 maggio Concerto di viola e pianoforte con Maurizio Barbetti e Paolo Zannini


In programma musiche di Part, Bartòk, Mansurian, Britten e Schumann


Secondo appuntamento della nona edizione del Festival Internazionale Mezzano Romantica, diretto da Francesco Schweizer. Sabato 11 maggio al Centro civico di Mezzano, alle ore 21, si terrà un concerto che avrà come protagonisti due artisti italiani noti a livello internazionale, Maurizio Barbetti alla viola e Paolo Zannini al pianoforte. I due musicisti eseguiranno un originale e colto programma che unirà brani di profondo intimismo ad altri più lirici, con musiche di Part, Bartòk, Mansurian, Britten e Schumann.

Maurizio Barbetti, virtuoso della viola,dal 1992 si dedica completamente al concertismo e si esibisce come solista nelle più importanti sale del mondo (quali Scala di Milano, Filarmonica di Berlino, Mozarteum di Salisburgo, Opera di Nizza), spesso accompagnato da prestigiosi gruppi. Dal momento che è particolarmente attento alla produzione di musica “nuova”, importanti compositori di tutto il mondo gli hanno dedicato opere per viola: tra questi Ennio Morricone (di cui ha eseguito e inciso in prima mondiale il concerto per viola e orchestra), Paul Mèfano, Luis de Pablo. Paolo Zannini è stato premiato in importanti concorsi pianistici nazionali ed ha ottenuto prestigiosi riconoscimenti soprattutto nell’ambito della musica da camera. Pianista eclettico ha suonato in recital solistici e con numerose formazioni da camera per le maggiori associazioni musicali italiane e straniere. Dal 1998 è membro dell’Ensemble Strumentale Scaligero, gruppo cameristico formato da solisti dell’Orchestra della Scala di Milano.

Programma della serata

ARVO PART – Spiegel im Spiegel
(1935)

BELA BARTOK – Dieci danze ungheresi
(1881-1945)

TIGRAN MANSURIAN – Vier hayrens
(1939)
1. Prophet David
2. O soul of my soul
3. That sort of fowl was
4. When I came into the world

BENJAMIN BRITTEN – Lachrimae OP. 48
(1913-1976)

ROBERT SCHUMANN – Adagio e Allegro op. 70
(1810-1856)

Maurizio Barbetti – Viola

Dopo il Diploma di Viola frequenta i Ferienkurse di Darmstadt studiando con Stefan Georghiu e Irvine Arditti; quest’ultimo gli consegnerà il Darmstadt Preis nel 1992. Nello stesso anno vince anche il Premio Internazionale di interpretazione Iannis Xenakis di Parigi

Dal 1992 Barbetti si dedica completamente al concertismo e si esibisce come solista nelle più importanti sale del mondo: La Scala di Milano; Filarmonica di Berlino; Radio di Berlino (eseguendo “Mixtur” di Karlheinz Stockausen alla presenza del compositore) Mozarteum di Salisburgo; Opera di Nizza; Biennale di Venezia; Fondazione Gulbenkian di Lisbona; Amburgo (Staatsoper); Cochrane Theater di Londra; Darmstadt; Koln (Wdr); Witten, Francoforte; Hannover; Heilbronn; Rottenburg (Sudwestfunk); Wurzburg; Bonn; Bremen (Radio Bremen); Dresda; Lipsia; Monaco (Konzerthaus, registrando per la Bayerisher Rundfunk il concerto per viola di K.K. Hubler diretto da Robert HP Platz); Friburgo; Baden Baden; Bamberg; Belfast (Bbc); Parigi (Radio France); Strasburgo (Parlamento Europeo); Lyon (Grame); Orleans (Semaines Musicales Internationales); Lille; Siena (Accademia Chigiana); Auditorium di Milano; Roma (Teatro Nazionale); Conservatorio di Milano; Venezia (Biennale 2000); Ravenna Festival; Torino; Madrid (Centro Bellas Artes; Centro Reina Sofia); Oporto; Mexico (Festival Internacional Cervantino); Rotterdam (Igic); Tel Aviv; Jerusalem; Bucharest (Ateneum); Innsbruck (Konservatorium); Finland (Time of Music); Vienna; Sapporo; Tokyo…

Spesso è accompagnato da prestigiosi gruppi come l’Ensemble Koln (di cui è stato prima viola solista dal ’92 al ’96); l’Ensemble Recherche Freiburg; Ensemble Concorde Dublin; Icarus Ensemble; Roma Sinfonietta; Monesis Ensemble; Modus Novus di Madrid e da importanti orchestre come Orchestra dell’Opera di Nizza; Orchestra della Radiotelevisione di Dublino, Orchestra Internazionale d’Italia; Euroasian Philarmonic Orchestra di Seul. Ha eseguito in prima Irlandese “Chemins II” di Berio per viola e orchestra con l’Orchestra della Radiotelevisione di Dublino diretta da Friedrich Goldmann (il direttore del “Prometeo” di Luigi Nono).  Il Concerto è stato trasmesso in diretta dalla BBC Radio3.

Particolarmente attento alla produzione di musica “nuova”, importanti compositori di tutto il mondo gli hanno dedicato opere per viola, tra questi Paul Mèfano, Ennio Morricone, Luis de Pablo e Horatiu Radulescu. Di Ennio Morricone ha eseguito e inciso in prima mondiale il suo concerto per viola e orchestra, di Luis de Pablo, ha recentemente eseguito in prima mondiale il brano “Anatomias” per viola e ensemble al Centro Reina Sofia di Madrid. Ha Collaborato col “Living Theatre” di New York e con Philippe Daverio per la realizzazione degli eventi “Bologna si rivela” e “Palermo si rivela”.

Ha inoltre studiato Sociologia, Fenomenologia, Psicologia e Pedagogia della Musica al Conservatorio di Perugia con, fra gli altri, Anna Maria Freschi. Maurizio Barbetti tiene Master Class in importanti istituzioni come all’ Irino Prize Foundation di Tokyo; Kunitachi College of Music (Tokyo); Tokyo Gakugei University; Toho Gakuen College of Drama and Music (Tokyo); Viitasaari Summer Academy (Finlandia), il Centro Nacional de Bellas Artes di Città del Messico; The Lucero Master Class a Parigi. Registra per la Sudwestfunk; SFW di Berlino; WDR di Colonia; Radio France; Radiotelevisione Irlandese; Swisse Romande; Rai, Rai Sat oltre che per gli enti radiofonici e televisivi inglesi, messicani, giapponesi, austriaci, israeliani.

Ha inoltre inciso, fra le altre, per le etichette discografiche Stradivarius (Milano), Mode Records (New York) e Col Legno di Baden Baden. Il suo ultimo cd dedicato a Kurtag è stato recensito con 5 stelle da “The Irish Time” e da “The Inipendent London”

Paolo Zannini – Pianoforte

Ha studiato presso l’Istituto Musicale “G.B. Pergolesi” di Ancona, diplomandosi al Conservatorio Statale di Musica “F. Morlacchi” di Perugia con il massimo dei voti, lode e menzione d’onore. Si è perfezionato con Aldo Ciccolini, Charles Rosen e Jeorg Demus.

Premiato in importanti concorsi pianistici nazionali ha ottenuto prestigiosi riconoscimenti soprattutto nell’ambito della musica da camera dove, in duo con Mario Marzi, ha vinto 12 premi in Concorsi Internazionali e Concorsi Nazionali.

Pianista eclettico ha suonato in recital solistici e con numerose formazioni da camera per le maggiori associazioni musicali italiane e straniere suonando negli Stati Uniti, in Germania, Francia, Austria, Lussemburgo, Spagna, Portogallo, Lettonia, Ungheria e Libano; in veste di solista ha eseguito concerti di Bach, Mozart, Beethoven, Gershwin, Ellington con l’Orchestra Internazionale d’Italia, l’Orchestra ProArte Marche, l’Orchestra Filarmonica Veneta, l’Orchestra Sinfonica Rossini di Pesaro.

Dal 1998 è membro dell’“Ensemble Strumentale Scaligero”, gruppo cameristico formato da solisti dell’Orchestra della Scala di Milano; con questa formazione, per la quale svolge anche il ruolo di arrangiatore, ha suonato più volte nelle Stagioni del Teatro alla Scala di Milano, per le stagioni concertistiche dei più importanti teatri italiani, in festival internazionali ed in tournée in Giappone, Russia, Svizzera, Romania, Polonia, Libano.  Su commissione dell’Orchestra “Filarmonica della Scala” ha realizzato nel marzo 2016 una nuova orchestrazione dei “Quadri di una esposizione” di Mussorgky eseguita nell’ambito progetto “Sound, Music!”

Ha inciso per Stradivarius, Delos, Arts, Velut Luna, Agorà, Bottega Discantica programmi che spaziano dalla musica classica alla contemporanea, dal novecento storico al tango argentino, da Gershwin all’integrale dell’opera “Gradus ad Parnassum” di Muzio Clementi, realizzata insieme con altri nove affermati pianisti italiani ed eseguita in una storica “maratona-concerto” per le Serate Musicali di Milano. Per la Limen Music ha inciso nel 2015 il doppio CD/DVD “East Way” in trio con Mario Marzi (sax) e Simone Zanchini (fisarmonica) dedicato a musiche di Bartok, Ligeti, Katchaturian, Pärt.


Per informazioni:
www.mezzanoromantica.itinfo@mezzanoromantica.it
Comune di Mezzano, tel. 0439.67019

ALLEGATI

Condividi con