Al via l’XI edizione di Mezzano Romantica – In cartellone 6 spettacoli a ingresso libero dall’8 luglio al 24 agosto


Come da 11 anni ogni estate, torna a Mezzano di Primiero l’atteso e popolare Festival di musica e teatro Mezzano Romantica, diretto da Francesco Schweizer. Un appuntamento che anche quest’anno – nonostante le problematiche legate al Covid 19 – l’amministrazione comunale ha inteso riproporre, programmando gli spettacoli, tutti ad ingresso libero, dall’8 luglio al 24 agosto. In cartellone, sei appuntamenti musicali e teatrali, che vedranno esibirsi artisti di livello internazionale in serate di grande musica e di coinvolgenti narrazioni.

Il via sarà, giovedì 8 luglio, con il coinvolgente sound dei Time Rag Departement, una jazz band molto nota nell’ambiente, che nel suo breve tour estivo in Trentino farà appunto tappa a Mezzano. Si tratta di un affiatatissimo gruppo di sei musicisti professionisti provenienti da tutta Europa: Anton Wunderlich, trombone e voce; Sofiane Atta, sassofono soprano e clarinetto; Christoph Klan, sassofono contralto e clarinetto; Maximilian Keitel, chitarra; Quentin Bardinet, banjo; Matthieu Baud, contrabbasso. La band è da anni attiva a Berlino e in tutta la Germania, dove si esibisce regolarmente riscuotendo grande successo di pubblico e di critica. Ispirati da artisti come Duke Ellington, Paul Whiteman, Sidney Bechet Johnson e dal jazz delle origini in stile New Orleans, i Time Rag Department propongono un Jazz Ragtime e uno Swing fatto di assoli infuocati, dolci melodie sognanti e trascinanti improvvisazioni collettive. Grazie ad un repertorio di altri tempi, travolgente ed entusiasmante, i Time Rag Department sono capaci di far danzare anche gli ascoltatori più restii al movimento. Nei loro spettacoli, creano atmosfere davvero suggestive e coinvolgenti, grazie ad un suono dal sapore rétro ma assolutamente di stile. L’esibizione si terrà all’ esterno Centro Civico (o all’interno in caso di maltempo) alle ore 21.

Il secondo spettacolo di Mezzano Romantica sarà dedicato al teatro. Venerdì 16 luglio andrà in scena alle 21 al Centro Civico La fantastica avventura di un cuore di ghiaccio, una produzione della nota compagnia trentina Arditodesìo, che affronterà in forma poetica il tema del cambiamento climatico e della riduzione dei ghiacciai, in una piacevole favola per adulti e bambini, che illustrerà in modo originale le conseguenze dei cambiamenti climatici sul territorio alpino. Tratta da un testo di Carlo La Manna e Andrea Brunello, la piéce avrà come protagonista Andrea Brunello, con musiche composte ed eseguite dal vivo da Carlo La Manna. È la storia di una ragazzina di nome Margù che vive nel nostro sistema solare in una casa piena di oggetti incomprensibili. Attraverso le porte di un vaso riesce a viaggiare su scie luminose nei pianeti vicini, tra cui la Terra. Qui incontra Frost, un bambino di neve, che le racconta i suoi sforzi per salvare la terra dall’inquinamento crescente attraverso i Draghi Neri e i bambini. Molto conosciuti i due artisti. Andrea Brunello, attore, drammaturgo, regista, è il direttore artistico del Teatro Portland di Trento e della compagnia Arditodesìo. Laureato in fisica e matematica presso la Cornell University e Ph. D. in Fisica Teorica presso la State University of New York, nel 2001 abbandona l’attività di ricercatore per dedicarsi a tempo pieno al teatro. Frequenta corsi di recitazione e drammaturgia presso le scuole di teatro di alcune università negli USA. Carlo La Manna inizia a studiare batteria a sedici anni, ma ben presto si rivolge al basso elettrico, suonando in varie formazioni rock e jazz nazionali. Nel 1988 passa allo studio del contrabbasso e della musica classica, dedicandosi poi alla composizione di musica ambientale. Ha realizzato molte registrazioni come compositore e musicista, e ha scritto musiche per danza, teatro e documentari video.


Per informazioni: Ufficio Turistico Comune di Mezzano
Tel. 349.7397917 – info@mezzanoromantica.it – www.mezzanoromantica.it

ALLEGATI

Condividi con